Scopri come i colori ti aiutano a riproporzionare gli spazi!

Così come il make up armonizza i tratti di un viso, esaltandone i pregi e celandone i difetti, così il colore, se sapientemente applicato a pareti, pavimenti e soffitti, è di aiuto nel riproporzionare la percezione dello spazio. Eccone qualche esempio di facile esecuzione.

Ambiente ALTO

Un colore del soffitto più scuro rispetto a quello delle pareti aiuta ad armonizzare una stanza troppo sproporzionata verso l’alto. Questo soprattutto se il locale è molto piccolo e la quota del soffitto elevata (indicativamente sopra i 3,30 metri). Il risultato si può ottenere non solo con la classica pittura, ma anche con l’utilizzo di materiali diversi, come delle boiserie in legno.

© furnishburnish.com

Ambiente BASSO

Esattamente all’opposto del caso in cui si voglia riproporzionare una stanza alta, dipingere di chiaro il soffitto farà apparire il locale più alto. Questo risulterà ancora più evidente se si aggiungerà anche una fascia perimetrale sulla parte superiore delle pareti, alta circa venti centimetri e dello stesso colore del soffitto. In alternativa, specie per ambienti angusti come i corridoi, si possono utilizzare delle strisce verticali, con una scansione piccola e costante, che otticamente slanciano le pareti verso l’alto.

© avso.org

Ambiente POCO PROFONDO

Tingere di scuro la parete di fondo di una stanza poco profonda aiuta ad aumentarne il senso di profondità. Si può inoltre utilizzare l’accortezza di profilare di chiaro le eventuali aperture, per evidenziarle e far sì che non vengano percepite come più piccole.

© avso.org

Ambiente STRETTO

L’utilizzo di un pattern a righe orizzontali sulle pareti laterali e contrapposte (da realizzare con la pittura, ma anche con la carta da parati) creerà l’illusione ottica di una stanza più larga. L’effetto sarà enfatizzato se si utilizzeranno tinte ton sur ton e se si manterranno chiare le altre pareti. Si può inoltre ricorrere all’uso di specchi che, ingannando l’occhio, distoglieranno l’attenzione da uno spazio troppo angusto.

© brightboldbeautiful.com

Ambiente PICCOLO

I colori chiari hanno la peculiarità di riflettere maggiormente la luce e dar quindi l’illusione che la stanza sia più ampia. Il locale inoltre, sembrerà più grande se si utilizzerà per il soffitto una texture lucida (ad esempio uno smalto) che, riflettendo gli arredi ne aumenterà percettivamente il volume.

© pinterest.com

Ambiente di forma IRREGOLARE.

Un’irregolarità lieve ma comunque evidente può risultare poco piacevole alla vista: è possibile mascherare il difetto utilizzando lo stesso colore chiaro per tutte le pareti. Un’irregolarità marcata, come nel caso di una parete obliqua, può invece rappresentare un elemento distintivo dell’ambiente: un colore a contrasto evidenzia scenograficamente questa caratteristica.

© pinterest.com

Ambiente CALDO (o FREDDO)

In questo caso è possibile ricorrere alla teoria dei colori ed utilizzare tinte fredde (verdi, azzurri) per stanze esposte al sole e colori caldi (gialli, arancioni) per stanze più fredde.

© lushome.com

Ambiente MULTITASKING

Sempre più spesso si tende a progettare open space che ospitano più funzioni: ad esempio la cucina e la zona giorno. E’ interessante sottolineare la diversità delle destinazioni d’uso con il colore, ad esempio evidenziando con un colore carico a contrasto due pareti contigue.

©donnaclick.it

Related Post